6 aspetti e verifiche importanti da fare se stai pensando di comprare casa o un qualsiasi altro immobile.

Lista delle verifiche da effettuare e dei documenti da controllare.

Se stai pensando di comprare casa o un qualsiasi altro tipo di immobile,lo studio tecnico del geom. Camilletti Giosef può aiutarti a scegliere bene, ecco qui di seguito una lista delle verifiche da effettuare e dei documenti da controllare:

1) Verifica titolo di proprietà e/o provenienza

La prima e più importante verifica per comprare casa o un qualsiasi altro tipo di immobile è quella di accertare che il promittente venditore sia il vero proprietario. A tal fine bisogna controllare anzitutto se il soggetto che offre la vendita ha un valido atto di acquisto; se lui stesso ha comprato dal vero proprietario e così via fino a ricostruire la storia dell’immobile negli ultimi venti anni.

2) Verifica della conformità urbanistica

Accade più frequentemente di quanto si creda che comprare casa o un qualsiasi altro tipo di immobile tra privati nessuno si curi di verificare la reale conformità urbanistica dell’abitazione da acquistare. Si tratta di un aspetto che non può in alcun modo essere trascurato in quanto può pregiudicare la libera commercializzazione del bene. E’ molto importante quindi prima di acquistare un immobile controllare che lo stato di fatto dello stesso non sia sostanzialmente difforme alle planimetrie depositate presso l’ufficio tecnico del Comune competente. Non bisogna dimenticare infine di avere copia del “Certificato d’Agibilità e/o abitabilità” o il documento di autocertificazione del termine per la formazione del silenzio assenso protocollato dal Comune.

3) Verifica della conformità catastale

Altra documentazione molto importante che è necessario acquisire per comprare casa o un qualsiasi altro tipo di immobile è quella catastale. Il Catasto è un registro nel quale si elencano e descrivono tutti i beni immobili costruiti sul territorio nazionale con l’indicazione del luogo, dei confini, il nome dei loro possessori, il titolo da cui deriva la proprietà e la relativa rendita sulla quale devono essere calcolate le imposte. Presso il nostro ufficio o presso gli uffici del catasto della provincia di appartenenza è possibile controllare l’esatta consistenza dell’unità immobiliare che si va ad acquistare mediante la consultazione dei documenti ivi depositati, in particolare, è necessario reperire (attraverso delega da parte del proprietario dell’immobile) la planimetria dell’appartamento e/o immobile che si intende acquistare e verificare che corrisponda allo stato reale dell’immobile. La piantina riporta inoltre i dati catastali che devono necessariamente coincidere con quelli scritti sull’atto di compravendita e depositate presso l’ufficio tecnico del Comune competente. Per maggiori informazioni potete leggere: accatastamento di nuovi fabbricati oppure variazione catastale.

4) Verifiche condominiali 

Se stai pensando di comprare casa o un altro tipo d’immobile in un edificio condominiale è necessario esaminare, prima di assumere qualsiasi impegno, il testo del regolamento condominiale. Tale esame è importante sotto un duplice aspetto: da un lato per garantirsi che, nel regolamento,siano inserite sufficienti clausole per evitare destinazioni moleste o indecorose nelle altre unità immobiliari, dall’altro (e qui l’esame sarà ancora più importante e decisivo) per verificare che, qualora si voglia effettuare un mutamento di destinazione d’uso dell’unità immobiliare di cui si sta trattando l’acquisto, il regolamento non lo vieti. Inoltre andrà controllata e verificata tutta un’altra serie di documentazione che approfondiremo in un altro articolo.

5) Verifiche conformità degli impianti

Un altro certificato che occupa un ruolo importante per l’acquisto della casa e più in generale per la compravendita di qualsiasi immobile è il certificato di istallazione degli impianti all’interno degli edifici, il quale certifica con quali modalità sono stati istallati gli impianti, il tipo di materiali utilizzati e se i metodi adottati rispettano anche i criteri imposti dall’ Unione Europa per quanto riguarda la certificazione CE. Tali elementi devono risultare dalla dichiarazione di conformità degli impianti che è un insieme di documenti con cui l’installatore di un impianto (elettrico, idro-sanitario, termico e di utilizzazione del gas, radiotelevisivo ecc.) dichiara e certifica che questo è stato compiuto a regola d’arte. Quando, per qualche motivo, il certificato di conformità non è disponibile (come nel caso di impianti antecedenti al 2008) deve essere richiesta la dichiarazione “sostitutiva” del documento. La Diri (Dichiarazione di Rispondenza) deve essere prodotta da un tecnico che abbia almeno 5 anni di esperienza o che l’azienda di impiantistica abbia almeno 5 anni di pratica. L’impianto verificato deve “rispondere” alle norme vigenti in materia (specificate nel decreto ministeriale 37/08).

6) Verifica dell’APE Attestato di prestazione energetica

La certificazione energetica,attualmente definito come APE Attestato di prestazione energetica non è altro che un certificato dal quale si può capire come è stato realizzato l’immobile e/o l’edificio dal punto di vista dall’isolamento termico e degli impianti di riscaldamento e/o raffrescamento-produzione di ACS etc….quindi quanto consuma un fabbricato e in che modo possa contribuire ad un risparmio energetico. Grazie a questo documento, obbligatorio allegarlo anche per chi compra casa, può farsi un’idea, con una buona approssimazione, di quanto spenderà in energia una volta andato ad abitarci. La certificazione energetica consiste infatti nella valutazione dei requisiti energetici integrati di un immobile con conseguente certificazione e attribuzione di una determinata classe energetica. Ecco un elenco, per la verità piuttosto corposo, di casi in cui un immobile può evitare di allegare l’APE nei contratti e negli atti che lo riguardano. Sono esclusi dalla redazione di tale attestato tutti gli edifici adibiti a luoghi di culto,i fabbricati agricoli non adibiti a residenza e sprovvisti di impianti di climatizzazione,i fabbricati allo stato di “scheletro strutturale”,”collabenti”,”al rustico”,garage, autorimesse, depositi auto, ecc…….Per maggiori informazioni potete leggere l’articolo APE Attestato di prestazione energetica

Elenco delle città dove lavoriamo

Ancona nei seguenti Comuni: Agugliano, Ancona, Camerano, Camerata Picena, Castelfidardo, Chiaravalle, Falconara Marittima, Filottrano, Jesi, Loreto, Montemarciano, Numana, Offagna, Osimo, Polverigi, Santa Maria Nuova, Senigallia, Sirolo.

Macerata nei seguenti Comuni: Cingoli, Civitanova Marche, Macerata, Montecassiano, Montecosaro, Montefano, Montelupone, Monte S.Giusto, Morrovalle, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati.

Devi comprare casa o un altro tipo di immobile e vuoi avere la garanzia di avere tutta la documentazione conforme?

 

Contattami