Tinteggiatura esterna2018-11-28T18:33:25+00:00

Tinteggiatura esterna

Lo studio tecnico del geometra Camilletti Giosef di Castelfidardo nelle province di Ancona e Macerata,mette a disposizione le proprie competenze professionali per la presentazione della domanda al comune competente, necessaria per la realizzazione delle opere di tinteggiatura esterna di una casa privata, di un capannone industriale e/o di un condominio.

Tinteggiatura esterna non solo come compito decorativo

Un’opera edile ben realizzata non può prescindere da una tinteggiatura per esterni fatta nel modo giusto:  potremmo dire semplificando che il colore di una casa, condominio o capannone, ne determina parecchio la bellezza e lo stile. Ma la tinteggiatura dell’esterno è molto di più che la semplice scelta del colore prediletto, è parte fondamentale del buon risultato nella creazione o nella ristrutturazione di ogni edificio non solo per il suo compito decorativo, ma anche per la funzione di robustezza e di scudo allo sporco e all’azione del tempo e degli agenti atmosferici. Proprietà quali resistenza alla permeabilità, la traspirabilità determinano sia all’interno che all’esterno delle abitazioni un diverso grado di confortezza.

Tipi di tinteggiature

  • Rivestimento al plastico continuo:

    Sono a base di leganti acrilici pigmentati a “buccia d’arancia” o “gocciolato fine” con pigmenti caricati con sabbia quarzifera sia fine che media. Oppure a base di leganti acrilici pigmentati del tipo rasato, graffiato o spatolato liscio pigmentato. Sono adatte per l’esterno degli edifici (non traspiranti)

  • Pitture silossaniche:

    Con alto grado di prestazioni, fra cui quella di non sfaldarsi provocando i distacchi dal supporto. Sono realizzate tramite miscele di derivati acrilici e resine siliconiche, che conferiscono  a  queste  pitture una ottima idrorepellenza, una elevata traspirabilità e resistenza all’abrasione: per tale motivo sono ideali e durature per gli interni;

  • Pitture epossidiche e poliuretaniche:

    Le vernici epossidiche sono bicomponenti ad essiccazione chimica tramite un induritore adatto hanno una notevole resitenza all’abrasione. Per rimuoverle è necessario l’uso della sabbiatura o della carta abrasiva. Buon potere aggrappante e possono essere verniciate sopra nuovamente;

  • Pitture a base di silicati di potassio:

    Il silicato di potassio, contenuto in queste pitture,  con i vari componenti dell’intonaco (la calce, etc.) reagisce dando origine ad un composto naturale non solubile e compatto. Lo si consiglia per la tinteggiatura di edifici storici e di nuove costruzioni con nuovi intonaci, resistono al tempo , hanno traspirabilità e permeabilità al vapor acqueo, pur essendo impermeabili;

  • Idropitture:

    Sono coprenti, di facile impiego e resistenti nel tempo, consigliate sia per pareti  interne che per esterne. Per l’interno è più congruo usare quelle all’antimuffa. Le Idropitture possono essere: idrorepellenti (impermeabili all’acqua e sono quindi buone per l’esterno) lavabili (per gli interni, possono essere lavate senza perdere le caratteristiche del colore preesistente), traspiranti idrorepellenti (per la loro conformazione lasciano agli ambienti un alto grado di traspirabilità, per cui non favoriscono il formarsi della condensa e sono molto adatte ad essere usate per bagni e cucine), viniliche (resine viniliche, pigmentate per interni, lavabili e non) igienizzanti (resine acriliche e che hanno una alto grado di potere igienizzante e di antimuffa, adatte per ambienti interni , oltre che residenziali, scolastici etc), termoisolanti  (elevato grado di coibenza termica, dovuta alla loro composizione a base di microsfere di vetro);

  • Tinteggiature a tempera:

    A base vinilica o acrilica, usate preferibilmente per l’imbiancatura di soffitti e pareti, di facile impiego,  resisteti abbastanza al lavaggio, permettono una discreta traspirazione della superficie cui sono applicate;

  • Tinteggiature a calce:

    Le più antiche e conosciute, costituite da grassello di calce stagionato, minerali selezionati, terre naturali, pigmenti inorganici e additivi di qualità. Dette pitture sono particolarmente adatte per la pitturazione di esterni, specie nei centri storici e in quegli ambienti nei quali non vogliamo modificare la naturale traspirabilità della muratura;

Quale domanda presentare?

Per la realizazzione di opere di tinteggiatura esterna (pareti esterne), nuova o con colore diverso dal precedente, fatto salvo diverse disposizione,normative comunali, tali opere ricadono come manutenzione straordinaria e per realizzare tali opere occorre presentare la domanda Cila (Comunicazione inizio lavori asseverata).  Se per l’esecuzione delle opere sono previste più di un impresa esecutrice, anche non contemporaneamente, occorrerà allegare alla domanda CILA, la notifica preliminare (Art. 99 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.) e spedirla agli organi territorialmente competenti (ASUR e Direzione provinciale del lavoro). Inoltre bisognerà nominare il Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione delle opere che a sua volta predisporrà il PSC Piano di sicurezza e coordinamento.

Nel caso in cui tali opere sono solo di manutenzione ordinaria non occorre nessun titolo abilitativo.

Detrazione fiscale per opere di manutenzione ordinaria

Gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi all’agevolazione solo quando riguardano le parti comuni. La detrazione spetterà ad ogni condomino in base alla quota millesimale.

Detrazione fiscale per opere di manutenzione straordinaria

E’ possibile richiedere la detrazione fiscale anche per i lavori di manutenzione straordinaria. Infatti come riportato sull’Agenzia delle Entrate i lavori sulle unità immobiliari residenziali e sugli edifici residenziali per i quali spetta l’agevolazione fiscale sono:

Quelli elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001 (Testo unico dell’edilizia). La detrazione fiscale riguarda le spese sostenute per interventi di manutenzione straordinaria, per le opere di restauro e risanamento conservativo e per i lavori di ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze, etc……

Iva agevolata per interventi di manutenzione straordinaria

Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%. Tale aliquota si può applicare alla prestazione di servizi, cioè ai lavori eseguiti dall’impresa e all’acquisto dei materiali, se effettuato dall’impresa stessa. Se invece l’acquisto dei materiali viene fatto direttamente dal committente, l’aliquota Iva è quella ordinaria.

La nostra impresa edile

Lo studio tecnico si avvale di un impresa d’eccellenza per l’esecuzione dei lavori edili. Un impresa forte, qualificata ed affermata dal 1979.

Devi realizzare opere di tinteggiatura esterna (pareti esterne)?



Contattami

OPPURE

HOMEPAGE
ELENCO DEI SERVIZI
INTERVENTI EDILIZI
BLOG

numero geometra camilletti giosef

APPROFITTA DELLE DETRAZIONI FISCALI DEL 50% E 65%

detrazione fiscale del 50% e 65%

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

LINK UTILI:

CITTÀ DOVE LAVORIAMO:

Provincia di Ancona nei seguenti Comuni: Agugliano, Ancona, Camerano, Camerata Picena, Castelfidardo, Chiaravalle, Falconara Marittima, Filottrano, Jesi, Loreto, Montemarciano, Numana, Offagna, Osimo, Polverigi, Santa Maria Nuova, Senigallia, Sirolo.

Provincia di Macerata nei seguenti Comuni: Cingoli, Civitanova Marche, Corridonia, Macerata, Montecassiano, Montecosaro, Montefano, Montelupone, Monte S.Giusto, Morrovalle, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati.

Provincia di Fermo nei seguenti Comuni: Fermo,  Monte Urano, Montegranaro, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.