Cambio di destinazione d’uso2018-11-28T18:33:32+00:00

Cambio di destinazione d’uso

cambio-destinazione-uso-geometra-camilletti-castelfidardo-ancona

Lo studio tecnico del geometra Camilletti Giosef di Castelfidardo nelle province di Ancona e Macerata,mette a disposizione le proprie competenze professionali per la presentazione della domanda al comune competente, necessaria per la realizzazione del cambio di destinazione d’uso di un immobile.

Si definisce destinazione d’uso di un immobile il complesso delle modalità d’ intenzione di utilizzo dei singoli beni . Ci sono svariati tipi di destinazioni d’uso di un immobile: residenziale, commerciale,industriale,agricola.

E’ consueto trovarsi di fronte alla possibilità, o alla indispensabilità, di dover trasformare la destinazione d’uso per la quale un determinato immobile è stata progettato, realizzato ed utilizzato nel tempo. Può essere il caso, ad esempio, della trasformazione di un garage, in abitazione (appartamento di civile abitazione).

Oppure si può decidere di trasformare un immobile al piano terra usato come appartamento, in locale commerciale, per ufficio o uso negozio, etc. destinazione più adatta alle necessità di utilizzo.

Per prima cosa, è necessario verificare che il vigente Piano Regolatore Generale e le N.T.A. (Norme tecniche di attuazione) del proprio comune di competenza preveda il cambio di destinazione d’uso nella zona oggetto d’intervento.

In secondo luogo, bisogna differenziare il caso in cui, per il cambio di destinazione d’uso dell’immobile, sarà necessario realizzare delle opere edilizie e il caso in cui invece rimarranno invariate le stesse partizioni e caratteristiche interne (cambio di destinazione d’uso senza opere)

Per poter procedere alla realizzazione del cambio di destinazione d’uso dell’ immobile, è indispensabile richiedere i titoli autorizzativi.

Quale domanda permesso occorre presentare?

Nel caso in cui il cambiamento d’uso dell’immobile sia semplicemente funzionale e non comporta variazione degli standard urbanistici quindi, in assenza di discipline regionali, è possibile ottenerlo mediante presentazione di una Scia (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), mentre se comportante mutamento degli standard urbanistici occorrerà presentare un Permesso di Costruire.

Nel caso in cui il cambio di destinazione d’uso dell’immobile venga realizzato con opere edilizie all’interno di una categoria omogenea fuori dai centri storici è possibile ottenerlo mediante presentazione di una Scia (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), mentre se avviene tra categorie funzionalmente autonome dal punto di vista urbanistico e all’interno di una categoria omogenea all’interno dei centri storici occorrerà presentare un Permesso di Costruire.

N.B.: Il Tar Toscana con la recente sentenza 1009/2017 del 29 agosto 2017 scorso, ha legittimato il cambio di destinazione d’uso da banca a struttura ricettiva alberghiera, a Firenze, avvenuto con lavori di ristrutturazione edilizia e senza permesso di costruire (come specificato in questo articolo)

In ciascuno dei casi il cambiamento potrebbe essere oneroso, cioè necessiterà del pagamento di un contributo per gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria ed inoltre al pagamento del costo di costruzione se vengono realizzate delle opere interne, a questo proposito,  l’obbligo cambia in base alla normativa regionale.

In alcuni regolamenti condominiali contengono prescrizioni che vietano specifiche destinazioni d’uso. Quindi, in certi casi, non sarà sufficiente che gli strumenti urbanistici consentano questo tipo di intervento, ma andrà preventivamente richiesto il parere dell’assemblea condominiale.

Accatastamento e agibilità

Al termine dei lavori di cambio di destinazione d’uso dell’immobile è comunque necessario provvedere alla variazione di accatastamento dell’immobile, in quanto, modificando la categoria edilizia, cambieranno anche la rendita catastale e i relativi parametri per il calcolo della rendita (IMU).

Infine, prima di passare al nuovo utilizzo dell’immobile, bisognerà richiedere al Comune il Certificato di agibilità, allegando i permessi ottenuti, la dichiarazione di variazione catastale e tutta la rimanente documentazione necessaria.

Con la comunicazione di fine lavori (ai seinsi della L.R. 8/2005) dovrà essere presentata all’ufficio tecnico di competenza anche la scheda dell’impresa ovvero DURC e copia della dichiarazione relativa alla tassa rifiuti e all’IMU oresentata all’ufficio tributi del comune di competenza.

Se nel cambio di destinazione d’uso dell’immobile eseguite opere che ricadono in sicurezza cantieri il committente o (responsabile dei lavori) dovrà nominare ove previsto il Coordinatore per la progettazione e/o esecuzione delle opere, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 98 del D.Lgs n. 81/2008 e s.m.i.

Impresa edile

Lo studio tecnico si avvale di un impresa d’eccellenza per l’esecuzione dei lavori edili. Un impresa forte, qualificata ed affermata dal 1979.

Hai la necessità di realizzare un cambio di destinazione d’uso del tuo immobile?


Contattami

OPPURE

HOMEPAGE
ELENCO DEI SERVIZI
INTERVENTI EDILIZI
BLOG

numero geometra camilletti giosef

APPROFITTA DELLE DETRAZIONI FISCALI DEL 50% E 65%

detrazione fiscale del 50% e 65%

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

LINK UTILI:

CITTÀ DOVE LAVORIAMO:

Provincia di Ancona nei seguenti Comuni: Agugliano, Ancona, Camerano, Camerata Picena, Castelfidardo, Chiaravalle, Falconara Marittima, Filottrano, Jesi, Loreto, Montemarciano, Numana, Offagna, Osimo, Polverigi, Santa Maria Nuova, Senigallia, Sirolo.

Provincia di Macerata nei seguenti Comuni: Cingoli, Civitanova Marche, Corridonia, Macerata, Montecassiano, Montecosaro, Montefano, Montelupone, Monte S.Giusto, Morrovalle, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati.

Provincia di Fermo nei seguenti Comuni: Fermo,  Monte Urano, Montegranaro, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.