Accesso agli atti amministrativi

Accesso,ricerca e visura delle pratiche edilizie e condoni edilizi,visione e/o richiesta di copie di atti e documenti relativi a pratiche edilizie.

Lo Studio Tecnico del Geometra Camilletti Giosef,nelle province di Ancona e Macerata,mette a disposizione le proprie competenze professionali per la ricerca e visura delle pratiche edilizie e/o condoni edilizi,visione e/o richiesta di copie di atti e documenti relativi a pratiche edilizie presentati presso il comune e/o provincia di competenza (domanda di accesso agli atti amministrativi). 

Che cos’è l’accesso agli atti amministrativi?

L’accesso agli atti consente di prendere visione e/o richiedere copie di atti e documenti relativi a pratiche edilizie. Per Diritto di Accesso agli Atti Amministrativi, ai sensi della Legge 241/90 e s.m.i., si intende il diritto degli interessati titolari un interesse diretto, concreto,attuale corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata (es. proprietario,affittuario,amministratore delegato,amministratore del condominio,CTU,tecnico incaricato,confinante etc.) di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.

Per “documento amministrativo” s’intende “… ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie di atto, anche interno o non relativo ad uno specifico procedimento, detenuto da una pubblica amministrazione e concernente attività di pubblico interesse…”.

Nel nostro caso,essendo uno studio tecnico,la ricerca e visura dei documenti amministrativi è basata nella ricerca e richiesta copie delle vecchie pratiche edilizie,concessioni edilizie,progetti edilizi,permessi a costruire,condono edilizio,certificato di abitabilità/agibilità etc,visione e/o richiesta di copie di atti e documenti relativi a pratiche edilizie depositati presso il comune di competenza. La nostra ricerca generalmente viene eseguita nei comuni ricadenti sotto la provincia di Ancona e Macerata. Cercheremo comunque di dare un valido aiuto anche per le ricerche nelle altre province.

Qual’è la differenza tra visura e ricerca degli atti amministrativi?

Con il termine Visura si intende il controllo effettuato sulla pratica edilizia/fascicolo edilizio richiesto, al fine di verificare i documenti presentati al Comune di competenza con la possibilità di chiederne delle copie.

La richiesta deve indicare l’atto cui si vuole accedere. Occorre, quindi, essere già in possesso dei relativi dati identificativi dell’atto abilitativo (concessione edilizia,permesso di costruire,agibilità etc) ritenuto di proprio interesse (numero/anno/protocollo).

Questi dati possono essere rintracciati spesso nell’atto di compravendita o in precedenti documenti abilitativi in possesso della proprietà.

Con il termine Ricerca si intende invece l’attività finalizzata a cercare di ricostruire storicamente i diversi titoli edilizi abilitativi (pratiche edilizie) rilasciati sulla singola unità immobiliare.

Se dovessero mancare i dati o le informazioni sull’immobile si possono richiedere delle attività di ricostruzione storica dei vari interventi eseguiti nel tempo sulla singola unità immobiliare, con la possibilità di chiedere anche la visura del fascicolo.

Ai fini della compilazione della richiesta di visione e/o copia atti, qualora il richiedente non sia a conoscenza dei dati fondamentali del documento da visionare, sarà possibile procedere al reperimento dei dati necessari mediante consultazione dei registri cartacei e /o informatici a disposizione presso l’Ufficio Tecnico del Comune di competenza con l’ausilio del personale.

Ogni ricerca e/o visura è finalizzata ad un specifica unità immobiliare. Si rende noto che spesso le pratiche di abitabilita/agibilità sono fascicoli a se stanti e non sempre si trovano all’interno delle vecchie pratiche edilizie.

Quali sono generalmente i documenti che non possono essere di accesso?

  • Documenti coperti da segreto di Stato o da divieto di divulgazione previsti dalla legge o da regolamenti governativi;
  • Documenti di cui è vietata la divulgazione dal Regolamento comunale;
  • Documenti relativi a procedimenti tributari di terzi;
  • Documentazione inerente l’attività del Comune diretta all’emanazione di atti normativi generali, di pianificazione e di programmazione;
  • Documenti relativi a procedure selettive del personale contenenti informazioni di carattere psico-attitudinale relative a terzi;
  • Documenti individuati con deliberazione del Comune di cui sia stato espressamente vietato l’accesso con specifico provvedimento;
  • Documenti oggetto di sequestro giudiziario e detenuti dal Comune;
  • Documenti richiesti per categorie generali, la cui conoscenza sia rivolta ad un controllo generalizzato dell’operato del Comune;
  • Documenti che riguardino dati sensibili delle persone fisiche e di gruppi di impresa, quando riguardino diritti inviolabili e garantiti dalla Costituzione, quali, in via esemplificativa: appartenenza razziale, religiosa, opinioni politiche, salute, fedi religiose, casellario penale, corrispondenza, stati familiari, rapporti economici e di alimenti. E’ comunque garantito l’accesso a questi documenti quando siano strettamente indispensabili alla cura e difesa di interessi giuridici e, nel caso siano presenti dati idonei a rilevare lo stato di salute e la vita sessuale, nei limiti dell’art. 60 del Dlgs. 196/2003.

Qual’è l’iter per la ricerca e copia degli atti amministrativi?

Presentata la richiesta, l’ufficio del comune di competenza ne verifica la regolarità e completezza. Se la richiesta risulta carente (ad es. errata o non precisa indicazione dei dati) l’ufficio procede a richiedere i dati mancanti.
Completata l’indagine e trovati i fascicoli e pratiche edilizie richieste, viene comunicato l’appuntamento per prendere visione della pratica edilizia/fascicolo. Nel caso in cui la ricerca abbia dato esito negativo l’interessato viene comunque avvertito. Generalmente la presa visione degli atti è da concordare con il personale amministrativo del SUE (Sportello Unico per l’Edilizia).

Quali sono i tempi di attesa per prendere visione della documentazione oggetto della ricerca e copia degli atti amministrativi?

I tempi di risposta da parte del comune competente sono di solito sotto i 30 giorni previsti per legge,ma sono comunque collegati al numero di richieste pervenute che possono cambiare nei diversi periodi dell’anno. E’ possibile il differimento del termine da 30 a 45 giorni per accessi voluminosi e/o complessi.

Perchè affidarsi ad un tecnico per la ricerca e copia degli atti amministrativi?

Come scritto sopra la richiesta può essere fatta da un qualsiasi soggetto ai sensi della Legge 241/90 e s.m.i., ma essendo documentazione prettamente tecnica (vecchie pratiche edilizie,concessioni edilizie,progetti edilizi,permessi a costruire,condono edilizio,certificato di abitabilità/agibilità etc) è consigliabile che tale documentazione sia consultata da un tecnico professionista del settore.

Devi effettuare una visura e ricerca delle vecchie pratiche edilizie,progetti,condoni edilizi,abitabilità/agibilità e vecchie concessioni edilizie? Ti occorrono le copie di atti e documenti relativi a pratiche edilizie?

Contattami

Elenco delle città dove interveniamo per la richiesta di accesso agli atti amministrativi

Ancona nei seguenti Comuni: Agugliano, Ancona, Arcevia, Barbara, Belvedere Ostrense, Camerano, Camerata Picena, Castel Colonna, Castelbellino, Castelfidardo, Castelleone di Suasa, Castelplanio, Cerreto d’Esi, Chiaravalle, Corinaldo, Cupramontana, Fabriano, Falconara Marittima, Filottrano, Genga, Jesi, Loreto, Maiolati Spontini, Mergo, Monsano, Monte Roberto, Monte San Vito, Montecarotto, Montemarciano, Monterado, Morro d’Alba, Numana, Offagna, Osimo, Ostra, Ostra Vetere, Poggio San Marcello, Polverigi, Ripe, Rosora, San Marcello, San Paolo di Jesi, Santa Maria Nuova, Sassoferrato, Senigallia, Serra San Quirico, Serra de’ Conti, Sirolo,Staffolo.

Macerata nei seguenti Comuni: Acquacanina, Apiro, Appignano, Belforte del Chienti, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Civitanova Marche, Colmurano, Corridonia, Esanatoglia, Fiastra, Fiordimonte, Fiuminata, Gagliole, Gualdo, Loro Piceno, Macerata, Matelica, Mogliano, Montecassiano, Montecavallo, Montecosaro, Montefano, Montelupone, Monte S.Giusto, Monte S.Martino, Morrovalle, Muccia, Penna S.Giovanni, Petriolo, Pievebovigliana, PieveTorina, Pioraco, Poggio S.Vicino, Pollenza, Porto Recanati, PotenzaPicena, Recanati, Ripe S.Ginesio, S.Ginesio, S.Severino, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Sefro, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Tolentino, Treia, Urbisaglia, Ussita, Visso.

Fermo nei seguenti Comuni: Altidona, Amandola, Campofilone, Falerone, Fermo, Francavilla d’Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Giberto, Monte Rinaldo, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montegiorgio, Montegranaro, Monteleone di Fermo, Montelparo, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Ortezzano, Pedaso, Petritoli, Ponzano di Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Rapagnano, Sant’Elpidio a Mare, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano, Smerillo, Torre San Patrizio.

Ascoli Piceno nei seguenti Comuni: Acquasanta Terme, Acquaviva Picena, Appignano del Tronto, Arquarta del Tronto, Ascoli Piceno, Carassai, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Comunanza, Cossignano, Cupramarittima, Folignano, Force, Grottammare, Maltignano, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto Marche, Montedinove, Montefiore dell’Aso, Montegallo, Montemonaco, Monteprandone, Offida, Palmiano, Ripatransone, Roccafluvione, Rotella, San Benedetto del Tronto, Spinetoli,Venarotta